Come Lavora

Come è nato il sistema METATRON

Il sistema Metatron è il risultato di molti anni di ricerca medica, biologica, fisica e tecnologica condotta dagli inventori professori V. I. Nesterov, Y. V. Nosov, A. Akimov e D. V. Koshelenko. Brevetto n. 200161075 – 16022001. Brevetto USA: USA US 6.549.805. B1 datato 15.04.2003.

Requisiti

Il programma di diagnostico usa speciali algoritmi appositamente introdotti a questo scopo. Durante la sessione d’esame ha luogo uno scambio di informazioni per mezzo dell’apparato a contatto con il paziente: 
• Induttori magnetici, sotto forma di cuffie, attraverso le quali passano i segnali iniziali. Le cuffie vanno posizionate con la parte L all’orecchio sinistro e R all’orecchio destro.
• Possono essere inseriti preventivamente nel sistema le malattie e i disturbi dichiarati dal paziente e una prediagnosi iniziale del medico. Eventuali interruzioni nel corso dell’esame non causeranno alcun effetto collaterale e neppure danneggeranno il sistema, che è progettato per garantire la sicurezza sia del paziente sia del medico – operatore.

Principi operativi e procedure

In termini fisici, il metatron è un sistema di oscillatori elettronici molto sensibili che risuonano alla lunghezza d’onda di una radiazione elettromagnetica la cui energia è equivalente all’energia che rompe i vincoli dominanti che mantengono in equilibrio l’organizzazione strutturale dell’organismo in esame. I momenti magnetici delle correnti molecolari, influenzate da campi elettromagnetici esterni, perdono il loro iniziale orientamento, il che causa disallineamento delle strutture di spin degli elettroni delocalizzati dei neuroni corticali. Questa variazione accresce la loro instabilità (stati metastabili), la cui disintegrazione agisce come un amplificatore per il segnale iniziale.

Il sistema di hardware-software sviluppato dall’Istituto di Psicofisica Applicata mediante l’invio di segnali biorisonanti, stimola la produzione di attività bioelettrica dei neuroni cerebrali. Con quest’attività come background è possibile amplificare selettivamente segnali difficilmente rilevabili, analizzare le fluttuazioni statistiche, e quindi isolare e decodificare le informazioni che contengono. In questo modo, Metatron rileva l’alterazione della radiazione elettromagnetica proprio dove essa ha origine, la decodifica e la mostra sullo schermo del computer dove è riprodotto a colori un modello virtuale dell’organo in esame.

Seguendo le regole della cinetica cromo-dinamica, vengono rappresentati i valori entropici di ogni sistema come uno spettro EM di luce colorata, dove le tinte variano dal bianco, giallo chiaro (minimi valori di entropia), l’arancione, il rosso e il violetto, fino al nero (massimo valore di entropia). Nel database del software, centinaia di analisi spettrali di organi e tessuti sani sono state inserite e comparate con altrettante patologico-corrispondenti.
Attraverso un particolare programma di calcolo matematico eseguito dal computer, è possibile relazionare in tempo reale, mediante grafici, i vari potenziali entropici rilevati con i vari livelli delle patologie in esame.
È quindi possibile interagire in tempo reale selettivamente con lo spettro della radiazione elettromagnetica responsabile dell’alterazione. I modelli informatizzati forniscono immagini in tre dimensioni degli organi interni, di tessuti, vasi, cellule, DNA. Icone colorate posizionate sull’immagine rendono più facile individuare la localizzazione del processo patologico.
È possibile farsi un’idea del processo di degenerazione di queste strutture biologiche, e dunque fare diagnosi e prognosi, comparando il range di colori delle icone e la loro disposizione sul modello dell’organo a computer, valutando le dinamiche di cambiamento nel tempo.
Un’altra meravigliosa opportunità offerta dall’analisi non lineare NLS è il test sui medicinali e sugli omeopatici.
Il sistema consente di analizzare le fluttuazioni di frequenza di qualsiasi preparato e di aggiungerne altre alle centinaia già catalogate nel database. Il sistema quindi cerca un rimedio che sia il più affine possibile alla caratteristica spettrale del processo patologico in esame e ne seleziona il più efficace. La misurazione comparata tra il segnale rilevato delle strutture in equilibrio e quello rilevato dalle strutture alterate consentirà di valutare con precisione il tipo e l’importanza della patologia.
Nella finestra sottostante sono evidenziati tutti i comandi per ottenere e ampliare le informazioni ottenute dalla scansione degli organi e/o dei sistemi investigati.

Si possono ottenere risposte circa organi specifici, sull’omeostasi dei liquidi e dei tessuti, sulle certezze e sulle probabilità di una patologia, sugli allergeni, sull’attività di microrganismi (virus, batteri, funghi), sui parassiti intestinali, sui rimedi allopatici, omeopatici o fitoterapici da impiegare, sui cibi consentiti o da evitare, ecc. Ogni risposta è poi correlata da un valore alfa-numerico e da un grafico di riferimento, che consentono all’operatore di comparare in ogni istante la situazione reale con quella virtuale. Un particolare comando attiva la scansione microscopica di tessuti, cellule, nuclei, cromosomi e DNA, cosicché l’analisi macroscopica di una patologia può trovare riscontro anche a livello citologico o addirittura molecolare. È un sistema straordinario e affascinante di diagnostica dinamica che consente di rilevare e correggere energeticamente ogni tipo di alterazione, anche la più profonda e la più nascosta.

Il sistema è progettato per analizzare un paziente alla volta. Sono necessari circa 2 minuti per registrare i dati anamnestici e le informazioni sul paziente. L’intero processo di analisi può durare da 10 minuti a 1 ora circa. L’apparecchiatura può lavorare senza sosta per 24 ore.

Il software è programmato per ordinare e controllare automaticamente tutte le informazioni. I risultati diagnostici sono evidenziati a monitor e registrati su specifici file. Ogni diagnosi può essere memorizzata, stampata e trasferita su floppy o cd.
Il risultato dell’analisi può essere stampato a colori su carta formato A4 e si può scegliere quante immagini inserire in ogni pagina (da 1 a 4) e in quale ordine.

Componenti principali

Computer portatile

1 unità elettronica con 1 cavo di alimentazione tripolare.

• Induttori magnetici Destro (R) e Sinistro (L) inseriti nelle cuffie.
• Risonatore.
Stampante a getto d’inchiostro portatile
• Cavo interfaccia.

Garanzia

1 anno con cambio dell’apparecchiatura, se il malfunzionamento è dovuto a errori elettromeccanici.